top of page

Medicina di gruppo, Bisato: «Un fallimento totale»

Sanità, la denuncia del segretario regionale del PD: “Meno posti letto in ospedale e zero assistenza sul territorio”

«Tutti a casa». Il fallimento della medicina di gruppo in Veneto «certifica l’insipienza politica e amministrativa della giunta Zaia». Lo afferma il segretario regionale del PD, Alessandro Bisato. «Il piano socio sanitario 2012-2016 ha tagliato migliaia di posti letto che dovevano essere recuperati sul territorio, in strutture di lungodegenza e con l’assistenza di ambulatori aperti 12 o 24 ore. Ora, due anni dopo la scadenza di quel piano, ci troviamo con un sistema sanitario ridotto e, come denunciato più volte, con 40 mila posti letto nelle case dei veneti: soli, senza assistenza ospedaliera e senza il sostegno del sistema sanitario sul territorio. Sui più deboli, sui malati e sugli anziani si scaricano le incapacità della giunta regionale di sostenere un modello sanitario che non era né ambizioso, né futuristico, ma conteneva le misure minime per adeguare i servizi socio sanitari agli standard europei».

Comments


bottom of page