top of page

Sostenere le riforme, rigenerare il PD

Una giornata di approfondimento sul Veneto, sulla politica e sul governo è in programma all’abbazia di Praglia (Padova) sabato 26 settembre. L’appuntamento è organizzato dai senatori e dai deputati del Partito democratico veneto con l’intento di rigenerare il Pd nel Veneto in stretto rapporto con l’azione riformista del Governo nazionale arricchita dalla sintonia con la società le istituzioni le culture i sentimenti delle comunità venete. “Veneto, oltre la sconfitta: sostenere le riforme, rigenerare il PD” è il titolo dato all’iniziativa. La necessità di superare la sconfitta elettorale del maggio scorso infatti impone l’apertura del partito per raccogliere le domande della società e per utilizzarne tutti gli apporti e le potenzialità. Serve un organismo vitale, aperto che sostenga con convinzione le riforme in atto nel Paese e che sappia rappresentare il bisogno di autonomia senza antagonismo verso lo Stato. La giornata di Praglia è strutturata in due fasi: la mattina, dopo l’introduzione del senatore Giorgio Santini ci saranno quattro gruppi al lavoro sui temi dell’immigrazione, dell’economia e del lavoro, delle riforme istituzionali e della scuola. Nel pomeriggio verranno messe a confronto le esperienze dei tre segretari che hanno guidato il Pd dalla fondazione a oggi, Paolo Giaretta, Rosanna Filippin e Roger De Menech. A seguire l’intervento del ministro per le riforme Maria Elena Boschi e infine una tavola rotonda dal titolo “La strategia delle riforme per ridare significato alla politica e rimettere in moto il Paese rappresenta il presente e il futuro del Pd in Italia e nel Veneto”. Alla tavola rotonda partecipano Alessia Rotta, responsabile comunicazione nella segreteria nazionale del Pd, Achille Variati, presidente nazionale dell’UPI e sindaco di Vicenza, Pierpaolo Baretta, sottosegretario al Ministero dell’Economia. Per partecipare al seminario consigliamo la registrazione on line. Qui sotto il programma dettagliato del seminario



Loading...

Taking too long?

Reload document | Open in new tab

Comments


bottom of page