top of page

Pd e Idv per taglio sprechi, sostegno a Pmi e salute

L’Italia dei Valori e Partito democratico nel segno del cambiamento e del rinnovamento. I termini dell’accordo programmatico a sostegno di Alessandra Moretti, candidata presidente del centrosinistra, presentato ufficialmente martedì 14 aprile, si basano sulla riduzione dei mastodontici sprechi della Regione, sul sostegno alla piccola e media impresa e sul diritto alla salute. In base all’accordo, i candidati dell’Idv entreranno nella lista Veneto Civico. “Attorno ad Alessandra Moretti c’è un progetto di governo della Regione – ha sottolineato Ignazio Messina, segretario nazionale Idv – Si tratta di un laboratorio d’eccellenza. Il primo impegno è eliminare i vitalizi dei consiglieri regionali condannati. Così come il cumulo dei vitalizi. La seconda questione: chiediamo che questa coalizione fermi la distribuzione di contributi a pioggia e sostenga l’ossatura del sistema imprenditoriale regionale, ovvero le aziende con meno di 9 dipendenti . E poi la sanità. Deve essere davvero per tutti; le liste d‘attesa non possono essere una discriminante sociale”. “Con l’Idv stiamo condividendo un percorso cominciato la scorsa estate”, evidenzia il segretario regionale del Pd, Roger De Menech. “Abbiamo fatto insieme le Primarie a novembre e quindi abbiamo ragionato sul programma. L’accordo è quindi insieme un punto di arrivo e una nuova partenza. Siamo pronti a prenderci la responsabilità di governare il Veneto e sono convinto che l’apporto dell’Idv sarà importante”. “L’Italia dei Valori raccoglie alcune delle migliori esperienze politiche e amministrative della nostra Regione – conclude Alessandra Moretti -. Per questa ragione abbiamo chiesto all’Idv di contribuire alla costruzione della lista Veneto Civico. Sono contenta che in lista ci siano Nino Pipitone e Gennaro Marotta. Hanno svolto un lavoro straordinario in Regione negli ultimi cinque anni. Sarò felice di averli al mio fianco dall’altra parte della barricata, al governo”.

Comments


bottom of page