top of page

TASI, RUBINATO: SE PROROGA DEVE ESSERCI, SI DEVE AGEVOLARE TUTTI

“Se il Governo accoglie la richiesta dei Comuni inadempienti di prorogare la scadenza per il pagamento della prima rata della Tasi al 16 settembre, deve prendere in esame anche la possibilità di rinviare al 16 luglio la scadenza in quei Comuni che, rispettando la norma, hanno già deliberato le aliquote ma i cui uffici stanno facendo i salti mortali con i sistemi informatici per predisporre gli F24 o i bollettini da inviare ai contribuenti”. Lo chiede Simonetta Rubinato, parlamentare del Pd in Commissione Bilancio che stamane ha sottoposto questo problema al sottosegretario all’Economia Pierpaolo Baretta, ottenendo un impegno a valutare con i tecnici del Mef la proposta. “L’introduzione della nuova imposta – spiega la deputata – sta mettendo in fibrillazione i funzionari dei Comuni alle prese con i calcoli e soprattutto grande apprensione tra i contribuenti che non hanno ancora chiaro quanto e come dovranno pagare, tanto più ora che per alcuni c’è il rinvio e per altri no. In questo stato di confusione in cui ci troviamo va almeno evitato che di fronte ad una scadenza di legge ci siano cittadini di serie A, agevolati dal fatto di poter godere di una proroga, e cittadini di serie B, che magari nella fretta di dover provvedere al versamento rischiano di incorrere in errori e di dover poi pagare una sanzione. Se una proroga deve esserci, la si faccia agevolando tutti o almeno concedendo anche ai cittadini dei circa 800 comuni che hanno già deliberato di avere il tempo necessario per effettuare il pagamento in collaborazione con i dipendenti comunali in assoluta tranquillità”. ROMA, 20 maggio 2014

Comments


bottom of page